Giocare troppo può essere causa di dipendenza patologica.
Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.

Cos'è e quali nazioni rilasciano una licenza per casinò online ?

In diversi settori di mercato occorre richiedere ed ottenere da enti appositi una o più licenze per offrire determinati servizi. Questo discorso vale anche per il gioco d'azzardo online dove in base alla tipologia di gioco offerta occorreranno una o più licenze.

Nel mondo ci sono molti enti preposti, solitamente uno per nazione, alla concessione di licenze per il gioco sul web (casinò online scommesse, poker, sport, bingo ecc.)

Attraverso queste licenze puoi operare in uno o più Stati facente o non facente parte dell' U.E. Ogni caso è dissestante dall'altro e va studiato. Devi fare attenzione in quale Stato andrai a offrire i giochi d'intrattenimento da remoto perché quasi sempre le licenze sono valide solo per determinati stati se non addirittura per un' unico Stato. Infatti ciascun paese si è dotato di leggi proprie in materia di gioco online, perciò quello che può valere in uno Stato, tecnicamente potrebbe non essere valido appena attraversato il confine. Si tratta di un argomento molto delicato, che vale la pena conoscere alla perfezione, se vuoi tutelare te stesso e il giocatore.

Una volta che hai ottenuto la licenza potrai operare in modo legale costituendo affidabilità del provider, lealtà nel gioco, trasparenza nelle operazioni commerciali e massima sicurezza del software di gioco.

Dove posso acquistare la licenza per casinò online ?

In fondo a questa pagina trovi le recensioni delle giurisdizioni più popolari che hanno enti appositi per la concessione di licenze da gioco valide su territorio nazionale e internazionale. Vedi ad esempio la giurisdizione di Alderney diventata famosa per via delle note vicende che hanno coinvolto la poker room Full Tilt Poker nel corso del 2011.

Ogni recensione riassume in linea generale le principali caratteristiche che vengono offerte e richieste all'investitore.

Una Licenza per casinò diversa per ogni Stato

Negli ultimi cinque anni (dal 2011 al 2016) è questo lo scenario che come un puzzle sta prendendo vita ovvero che gli Stati del mondo più sviluppati, per difendere i propri interessi, pretendono dalla società di gioco una licenza nazionale. I fautori di questa politica sono stati gli Stati Uniti D'America e l'Italia e in seguito tutti gli altri paesi (come Regno Unito, Germania, Francia ecc ecc..) hanno adottato all'incirca lo stesso iter di regolarizzazione.

Se ad esempio ci soffermiamo sulla licenza dei casinò online per operare nello Stato Italiano sarà necessario possedere la licenza Aams ( rilasciata dall' Agenzie delle Dogane e Monopoli ) il cui costo medio è 30 volte superiore a quello degli altri Stati. Per la sola licenza Aams occorrono circa 350.000€ per una validità di circa 3 anni.

La licenza Aams è valida per operare solamente nello Stato Italiano, non puoi usarla ad esempio per operare nel Regno Unito o in un qualsiasi altro Stato membro dell' U.E e ne tanto meno al di fuori dell'U.E. Come già spiegato questo meccanismo e valido per qualsiasi Stato importante. Non esistono più Stati di primo ordine che accetteranno una licenza per casinò rilasciata da un qualsiasi paese che non sia quello dove andrai a proporre i tuoi servizi.

Riassumendo in una sola frase: per ogni Stato vi sarà una licenza nazionale valida solo per per quella singola nazione.

Piano piano, anzi è già così, tutto e tornato come prima dell'U.E; le leggi dell'U.E sul libero mercato e anti-nazionaliste sono valide se l'interessato non è lo Stato. Spesso alcuni mercati erano e rimangono difficilmente accessibili.

Chiunque decida di investire in questo settore deve ipotizzare che a breve ci vorranno dai 50.000 ai 350.000€ per ogni singola nazione nella quale si vuole operare; questi sono i prezzi relativi al costo della sola singola licenza.

Ancora oggi ci sono migliaia di società che con una licenza per casinò online ottenuta da un paese come ad esempio Malta riesce ad operare in molti Stati sparsi per il mondo. Ma prendi tutto questo come una clessidra il cui tempo stà per scadere. Tutto ciò sarà solo un lontano ricordo.

La storia sul processo mutativo delle licenza per casinò online

Dal 2000 al 2012 circa, lo scenario relativo alla regolamentazione del gioco online era diverso; bastava ottenere una licenza da un qualsiasi Stato dell' Unione Europea per operare in piena legalità in un qualsiasi paese membro dell' U.E.

L'unione Europea attraverso le leggi emanate in quegli anni mirava e mira tutt'ora nel permettere alle persone che esercitano attività indipendenti che operano legalmente in uno Stato membro ad esercitare un attività economica in un altro Stato membro ed offrire e fornire i loro servizi abolendo così la discriminazione basata sulla nazionalità.

Nonostante venga espressamente scritto che l'iter è valido solo fra Stati membri, nei fatti, in quegli anni con una qualsiasi licenza rilasciata da uno Stato dell'U.E, si andava ad operare anche in Stati al di fuori dell'U.E in primis negli Stati Uniti d'America.

Non è un caso che il primo provvedimento a livello mondiale nel bloccare e riformare tutta la legiferazione inerente al gioco online sono stati gli Stati Uniti d'America; ciò avvenne il 18 Ottobre del 2006 durante il periodo presidenziale di George Walker Bush attraverso la prima legge americana sul gambling online chiamata "Unlawful Internet Gambling Enforcement Act".

Approfondimenti sulla legge Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA)

La legge Unlawful Internet Gambling Enforcement Act impedisce alle società che gestiscono carte di credito di accettare pagamenti destinati al gioco online. Questa legge, in pochi mesi mise in ginocchio le principali società di gioco. Le due principali Holdings che più subirono un duro colpo nelle proprie finanze interne furono PokerStars e la PartyGaming quest' ultima come altre società quotata in borsa con un fatturato di milioni di euro l'anno provenienti principalmente dagli U.S.A.

Ordina per :   
Alderney bandiera mappa mini

Alderney

Alderney è una delle isole appartenenti all' arcipelogo 'Isole del Canale' e concede regolari licenze da gioco attraverso l' Alderney Gambling Control Commission (AGCC), istituita nel maggio del 2000. Il suo compito è di assicurare un approccio di regolamentazione soddisfando i più elevati standard internazionali.

Antigua Barbuda bandiera mappa mini

Antigua Barbuda

Stato caraibico dell'America centrale, dal 1994 è stata una delle prime giurisdizioni al mondo a rilasciare licenze per il gioco interattivo incluse scommesse sportive e casinò online. La “Division of Gaming” è l’organo regolatore, della legislazione di tutti gli aspetti dell’industria del gioco off-shore.

Belgio bandiera mappa mini

Belgio

La Gaming Commission nasce in Belgio il 7 maggio 1999, con l'obbiettivo di facilitare le politiche di controllo e di gestione del gioco d'azzardo. È compito della Gambling Commission, di vigilare su tutte le attività inerenti al gioco d'azzardo sul territorio nazionale del Belgio.

Comore bandiera mappa mini

Comore

L'isola di Anjouan si trova nel continente africano, ha ottenuto l'indipendenza dalla Francia nel 1975. Anjouan Corporate Services Ltd è la società legalmente incaricata di rappresentare il governo di Anjouan e di gestire tutte le operazioni relative al rilascio delle licenze per il gioco d'azzardo online.

Costa Rica bandiera mappa mini

Costa Rica

La licenza del Costa Rica è molto particolare, perché questo Paese permette praticamente a chiunque di acquisirla. Tutto ciò che serve è un budget di circa 15 mila dollari americani e la garanzia che il server bloccherà qualsiasi indirizzo internet proveniente dal Costa Rica dove in realtà il gioco d’azzardo è illegale.

Curacao bandiera mappa mini

Curacao

Sono composte da 5 isole (Curaçao, Bonaire, Saba, Sint Eustatius, Sint Maarten) appartenenti al Regno dei Paesi Bassi. In particolare l'isola di Curaçao dal 1 Marzo 2004 concede regolari licenze di gioco interattivo in accordo con la "National Ordinance Offshore Games of Hazard".

Cipro bandiera mappa mini

Cipro

Alcuni dei più grandi casinò del mondo hanno infatti licenze rilasciate da Cipro. Per quanto concerne i costi, la tassazione, le certificazioni richieste agli operatori e le procedure per ottenere una licenza cipriota, si fa riferimento al Collective Gambling Regulation Act 75(I) del 1997.

Gibilterra bandiera mappa mini

Gibilterra

Situata nel sud-occidentale il territorio di Gibilterra è del Regno Unito e fa parte dell'Unione Europea. Dal 1998 rilascia licenze ai siti di giochi online come sportsbooks, casino online, e betting exchange. Tutte le operazioni da gioco necessitano di una licenza in osservanza al Decreto del 2005.

Isola di Man bandiera mappa mini

Isola di Man

La Commissione di Vigilanza del Gioco d’Azzardo dell’Isola di Man fu istituita nel 1962 ed è pienamente indipendente e impegnata nella difesa del giocatore. La migliore infrastruttura IT di ogni giurisdizione off-shore al mondo.

Italia bandiera mappa mini

Italia

Stato Membro dell'Unione Europea, l'Italia, chiamata anche con le antonomasie di "Stivale" per la sua forma geografica, concede regolari licenze da gioco attraverso l' Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ovvero l' AAMS.

Kahnawake bandiera mappa mini

Kahnawake

The Kahnawake Mohawk Territory è una riserva indiana situata sulla riva meridionale del fiume San Lorenzo a Quebec (Canada). Nel 1996 viene costituita la commissione per i giochi d'azzrdo di Kahnawake che disciplina l elicenze sul gioco d'azzardo interattivo svolte all'interno o dal Territorio di Kahnawake.

Malta bandiera mappa mini

Malta

Stato dell'Europa Meridionale, la Repubblica di Malta dal 2004 è membro dell'Unione Europea. Dall'anno 2000 a iniziato a concedere licenze ai siti on-line di giochi d'azzardo, attraverso la "Public Lotto Ordinance", allo scopo di regolamentare gli uffici di betting offshore.

Regno Unito di Gran Bretagna bandiera mappa mini

Regno Unito di Gran Bretagna

La Gambling Commission del Regno Unito nasce con l'emanazione del Gambling Act nel 2005. Questa legge, divisa in 18 parti è da considerarsi la 'magna carta' del gioco d'azzardo oltremanica. Dietro alla Commissione c'è il finanziamento di un organo governativo, nello specifico il Dipartimento per la Cultura, Media e Sport (DCMS) del Regno Unito.

Freccia torna in alto