Giocare troppo può essere causa di dipendenza patologica.
Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.

Licenza gioco d’azzardo rilasciata dallo stato Italiano

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze dello Stato ha un organo che si occupa di gestire il settore del gioco pubblico nel suolo italiano. Questo organo prende il nome di AAMS, Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. La sempre crescente richiesta di gioco della popolazione, sotto forma sia di giochi tradizionali come lotto, super enalotto, gratta&vinci, sia di giochi di più recente introduzione come il poker online, ha fatto sì che l’AAMS stilasse una regolamentazione con l’intento di stabilire i termini tra i fornitori di questi giochi e l’utenza pubblica.

Cosa può fare l’AAMS

L’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS) si occupa di tutto ciò che concerne il gioco inclusi i casinò online aams. E' attraverso l’AAMS che gli operatori del gioco devono passare se vogliono aprire un esercizio in Italia. Questo organo si occupa anche dell’aspetto tributario del gioco, stabilendo i costi di concessione e le tasse che sia gli operatori, sia i giocatori, devono pagare sui proventi derivati dal gioco. Sempre l’AAMS ha la possibilità di inibire e bloccare gli operatori di gioco che non rispettano le leggi vigenti: sono tantissimi i siti di gioco online già oscurati dall’AAMS, e ogni giorno il loro numero cresce in maniera esponenziale.

Tutti i casinò con licenza Italiana

Ordina casinò:
# Rank Casinò Nome Youtube Trailer Certificato Payout Bonus benvenuto Software Licenza Voto Betcity24 Go
1 TitanBet TitanBet Youtube Aams 100% fino a 1000€ Playtech Italia flag 3d mini 8.5 gioca
2 Netbet Netbet Youtube Aams 100% fino a 200€ I.G.T Italia flag 3d mini 8.2 gioca
3 MondoFortuna MondoFortuna Youtube Aams 100% fino a 200€ NeoGames Italia flag 3d mini 7.7 gioca

L’AAMS e il poker online

Particolare attenzione l’AAMS l’ha rivolta al poker online, un fenomeno di intensità sempre crescente in Italia. Dalla primavera del 2008, qualsiasi poker room che volesse operare legalmente in Italia è costretta ad acquisire una licenza rilasciata dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, che ha deciso anche alcune regole di gioco. Ad esempio, attualmente non è possibile organizzare tornei di poker dal buy-in superiore ai 100 euro, mentre è assolutamente vietato il poker cash game online. Le cose stanno per cambiare, perché una legge di inizio 2011 ha alzato il livello del buy-in dei tornei a 250 euro, mentre ha introdotto la possibilità di giocare al poker cash game online (purché non si utilizzino più di 1000 euro a sessione): entrambe queste novità dovrebbero essere operative nella primavera del 2011.

Costi della Licenza

I costi ralativi all'acquisizione della licenza Aams, purtroppo, sono molto molto maggiori rispetto a qualsiasi altro paese nel mondo; infatti la spesa in base alla tipologia di gioco che si desidera proporre, varia dai 50.000€ ai 350.000€ e l'operatore potrà offrire i giochi online d'azzardo per una durata di tempo pari a circa 9 anni. 

Oltre ai costi i requisiti necessari per ottenere la licenza aams sono:

  • Esercizio dell’attività di gestione e raccolta di giochi in uno dei paesi dello spazio economico europeo con fatturato di almeno 1500000,00€ euro negli ultimi due anni
  • Possesso delle capacità tecnico-infrastrutturali e garanzie bancarie pari alla cifra di 1500000,00€
  • Costituzione in forma di società di capitali
  • Possesso da parte degli amministratori dei requisiti di affidabilità
  • Residenza delle infrastrutture tecnologiche in uno degli stati membri

L'operatore di gioco avrà l'obbligo di stipulare un contratto con il giocatore e l'accesso alla lobby potrà avvenire solo dopo la registrazione dei dati dell'utente che saranno trasmessi nel database telematico del sistema centrale dell’Amministrazione dei Monopoli di Stato. 

Inoltre il concessionario sarà obbligato a trasmettere all’AAMS le informazioni “anonime” relative alle giocate, ai prelievi e versamenti effettuati sul conto del giocatore.  Per tutti coloro che non opereranno secondo questi criteri sono previste delle multe (da 500 a 5000 euro) o addirittura il carcere (da 3 mesi a 1 anno).

L’organizzazione dell’AAMS

Il direttore generale dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato è Raffaele Ferrara. A lui rispondono il direttore delle strategie e dei giochi (Antonio Tagliaferri), il direttore delle accise (Diego Rispoli) e il direttore per l’organizzazione e gestione delle risorse (Fabio Carducci), ciascuno dei quali si avvale di un ufficio e un pool di collaboratori. L’AAMS ha delle sedi regionali in tutte le regioni d’Italia, ma la sede generale è a Roma. 

Sede principale

  • Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato
  • Piazza Mastai, 11
  • 00153 ROMA
  • Tel General: 06/58571
  • Website: www.aams.gov.it