Giocare troppo può essere causa di dipendenza patologica.
Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.

Licenza gioco d’azzardo rilasciata dallo stato di Comore

L'isola di Anjouan si trova nel continente africano, nell'Oceano Indiano, all'ingresso del Canale di Mozambico. Fa parte dell'arcipelago delle Comoros (Islamic Federal Republic of the Comoros). Ha ottenuto l'indipendenza dalla Francia nel 1975 e, a partir e dal 1999, ha raggiunto anche la piena autonomia dall'Unione delle Comoros. Grazie all'indipendenza, l'isola ha potuto rivedere completamente il proprio ordinamento legislativo, sviluppando in particolar modo l'attività off-shore e rendendo questo centro finanziario molto attraente per gli investimenti.

Le lingue ufficiali dell'isola sono il francese e l'arabo, ma l'inglese è ampiamente utilizzato per le attività commerciali.

La situazione di Anjouan è sicuramente unica, perché sono davvero poche le nazioni di cultura islamica che permettono l'esistenza di casinò terrestri, per non parlare di servizi di scommesse online. Il gioco d'azzardo è considerato legale in qualsiasi forma su tutto il territorio dell'arcipelago e l'attività è regolamentata sia che si tratti di sale da gioco o di pub e bar abilitati ad esercitare attività di centri scommessa e casinò.

A partire dal 2005 sono state promulgate nuove leggi che prevedono un approccio dinamico al business offshore, garantendo la massima sicurezza nelle transazioni e combattendo le attività illecite di riciclaggio di denaro, nonché ogni forma di criminalità legata al mondo finanziario.

Al momento Anjouan dispone di un'infrastruttura finanziaria efficiente, veloce, flessibile e al servizio del clienti. Già molto competitivo, con l'aiuto di esperti stranieri, il sistema finanziario di Anjouan è in continuo miglioramento. 

Anjouan Corporate Services Ltd

Anjouan Corporate Services Ltd è la società legalmente incaricata di rappresentare il governo di Anjouan e di gestire tutte le operazioni relative al rilascio delle licenze per l'esercizio del gambling online. Ogni società registrata versa una quota fissa ogni anno per le licenze relative ai casinò online registrati qui. A differenza di altre legislazioni, nel caso di Anjouan, il server fisico attraverso cui si gestiscono le operazioni di gioco ed i versamenti di denaro può essere posizionato in qualsiasi parte del mondo. Gli utili possono essere gestiti attraverso il sistema di banche offshore di Anjouan. 

Anjouan Corporate Services Ltd richiede le seguenti pratiche per il rilascio delle licenze:

  • Il pagamento per l'avvio di una procedura di 'due diligence';
  • La produzione di un certificato di buona reputazione che il Gaming Board valuta;
  • La produzione di un certificato di moralità che il Gaming Board valuta;

Anjouan Betting and Gaming Board (ABGB)

L'Anjouan Betting and Gaming Board (ABGB) si prende cura di tutti gli aspetti riguardo sicurezza, regolazione e controllo del gioco d'azzardo. Quest'organo è un'estensione dell'Anjouan Offshore Finance Authority (AOFA), pertanto, tutte le aziende che ricevono l'autorizzazione dalla ABGB devono accettare di rispettare ulteriori linee guida relative alla gestione finanziaria. L'AOFA non pone comunque limiti ai licenziatari rispetto ai processi di esternalizzazione a società terze dei pagamenti relativi a scommesse e servizi di gioco. Gli operatori possono gestire i loro profitti attraverso qualsiasi banca. 

I principi di base che sono maggiormente tenuti in conto dalla Gaming Board per il rilascio delle licenze riguardano:

  • Moralità;
  • Capacità finanziaria:
  • Eticità dei comportamenti;

Questi 'parametri' vengono valutati nel procedimento di 'due diligence' e il non rispetto di uno soltanto, può provocare il mancato rilascio della licenza.

E' compito dell'ABGB scoprire potenziali tentativi di frode - tra cui:

  • L'omissione di responsabilità fiscale;
  • L'esistenza di una prova evidente di riciclaggio di denaro;
  • La mancanza di standard di sicurezza adeguati;

Types of licenses issued

Lo stato di Anjouan rilascia licenze che permettono ai bookmakers di operare online, ma anche di aprire sale da poker virtuali, casinò online e siti di bingo. A livello normativo si fa riferimento al The Betting and Gaming Act del 2005, che si occupa del gioco online e stabilisce l'introduzione di una Gaming Board per valutare al meglio l'applicazione di ogni singola licenza. 

L'isola autonoma di Anjouan offre i più alti standard per la gestione delle pratiche legali relative al gioco online e all'offshore banking. Per ottenere una licenza di entrambi i tipi, tutti i clienti dovranno compilare un modulo di domanda e ad ogni IBC (International business company) verrà rilasciata una licenza solo in caso che tutti i criteri vengano soddisfatti. 

Una IBC assicura la riservatezza ed è adatta per la tenuta e la gestione di patrimoni privati. L'IBC non è infatti considerata residente ai fini fiscali e può essere formata in meno di 24 ore, una volta superati i parametri di 'due diligence'. Un IBC non può detenere beni immobili ad Anjouan. 

Al contempo il sistema normativo di Anjouan, relativo a tutte le attività offshore, facilita la collaborazioni con banche internazionali (grazie all'appartenenza al circuito SWIFT). Ulteriormente, una licenza speciale è necessaria per operare nel settore bancario, assicurativo e di intermediazione. 

Costi relativi alla domanda per la licenza

La legge del 2005, definita come Betting and Gaming Law, ha stabilito le linee guida per i servizi di scommesse e fornisce tutte le informazioni sul rilascio delle licenze. 

Le licenze di gioco e quelle relative alle scommesse vengono rilasciate esclusivamente a società con sede a Anjouan. Ciò significa che titolari delle società operanti devono essere registrati ad Anjouan e possono operare in altre società controllate, senza alcuna limitazione. Non vengono imposte tasse sui profitti e non ci sono commissioni di alcun tipo. Le licenze di gioco hanno una quota fissa annuale che differisce a seconda della tipologia e include tutte le tasse governative e legali. Le spese legali sono incluse nel costo della licenza, che nella fase iniziale comprende:

  • Una quota iniziale di 20.000 dollari, necessaria per l'avvio del processo di rilascio della licenza;
  • Un'ulteriore somma di 1.400 dollari per le spese amministrative e di regolamentazione;

Documentazione richiesta per la domanda di rilascio della licenza

La domanda deve essere redatta sul modulo di richiesta e consegnata congiuntamente a tutta la documentazione necessaria, che includerà il KYC (Know Your Customer – procedura di identificazione del cliente), attraverso cui viene valutato il rispetto dei principi base da parte amministratori e azionisti della società richiedente. 

Per ciascun operatore che fa domanda, il KYC richiede che vengano inviati i seguenti documenti:

  • una copia autenticata del passaporto, della patente di guida o della carta d'identità, che riporti chiaramente il nome, la data e il luogo di nascita, la nazionalità, la firma del titolare e i dati di emissione e scadenza. Ciascun documento deve essere certificato da un avvocato, da un banchiere, da un notaio o da un commercialista in possesso di una qualifica professionale riconosciuta;
  • una prova valida di indirizzo di residenza (l'originale di una bolletta, un estratto conto bancario o della carta di credito);
  • Estremi del conto in banca del titolare;
  • Certificato di moralità (che include i dati relativi alla fedina penale);

I suddetti documenti devono essere presentati da ciascuna ditta per le figure di amministratore, direttore, firmatario autorizzato, socio / membro dell'Ente o agente in procura.

La documentazione richiesta che riguarda l'azienda invece consta di:

  • Certificato di incorporazione o di registrazione;
  • Atto costitutivo e statuto di costituzione o partnership, ma anche Act de Société de Société (ogni documento deve essere certificato da un avvocato, da un banchiere, da un notaio o da un commercialista in possesso di una qualifica professionale riconosciuta);
  • Una copia certificata conforme degli ultimi fatturati;
  • Un certificato di buona reputazione (per Société);
  • L'elenco degli azionisti che non detengono meno del 5% dei diritti di voto esercitabili in occasione della riunione dei soci;
  • Un elenco di registi;
  • La struttura e l'organigramma aziendale;
  • Una copia certificata dalle autorità di deliberazione consiliare in cui si dà la possibilità a dirigenti, funzionari e dipendenti di effettuare transazioni commerciali a nome e per conto dell'azienda;

Sede principale