Giocare troppo può essere causa di dipendenza patologica.
Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.

Recensione del gioco di carte Baccarat Chemin de Fer

Autore Betcity24 Italia | 31 Luglio 2014

Baccarat Chemin de Fer gioco Lo chemin de fer è la versione originale del baccarat, così come è stata introdotta in Francia, e dove è ancora più popolare anche dell'ormai predominante baccarat punto banco. Si gioca con sei mazzi di carte, mescolati insieme. I giocatori si siedono al tavolo secondo un ordine casuale: di solito il layout del tavolo è ovale, e al centro di esso vengono sistemate le carte scartate. Il giocatore ad agire per primo è quello seduto all'immediata destra del dealer, e il gioco continua in senso anti-orario.

Iniziato il gioco vero e proprio, uno dei giocatori assume il ruolo del "banchiere", o "banco". Sta anche a lui quindi distribuire le carte: ecco perché nei casinò online l'unica versione del baccarat giocata è il punto banco, dove è il software a fare tutte le operazioni (così come nei casinò terrestri è il dealer a svolgere il tutto). Gli altri giocatori sono coloro che puntano, ma comunque ciascuno di loro svolgerà il ruolo di banco a turno (seguendo il senso anti-orario).

Per il momento nessun casinò online aams offre questo gioco.

In ciascuna mano, il banco dichiara la cifra che intende rischiare. Gli altri giocatori, in ordine, possono sfidare il banco decidendo di investire una parte o tutta la cifra rischiata dal banco. Un solo giocatore, però, può chiamare il banco nella sua completezza, pareggiandone la puntata. Se due o più giocatori intendono effettuare questa mossa, la precedenza va data a chi viene prima nel turno di chiamata.

Fatto ciò, il banco distribuisce quattro carte coperte: due per sé e due in comune ai giocatori. Il giocatore che ha puntato di più (o il primo in ordine in caso di parità di scommessa) rappresenterà il gruppo nella sfida contro il banco. A questo punto le carte vengono svelate e, come nel baccarat punto banco, nel caso ci sia una mano formata da 8 o 9 punti si procede immediatamente al confronto per stabilire la mano vincente. In caso contrario, il giocatore può scegliere se richiedere una terza carta o meno, e la stessa sorte tocca al banco.

A questo punto si procede a confrontare le mani: se la mano del giocatore batte quella del banco, questi è costretto a pagare i vari importi di puntata (o a pagare solo il giocatore che ha deciso di pareggiare la scommessa del banco). Se la mano del banco batte quella del giocatore, il denaro finisce in una sorta di "banca", e il ruolo del banco sarà svolto dalla stessa persona anche nella mano successiva. In caso di pareggio si procede a una nuova mano con le stesse scommesse.

Se il banco decide di ritirare le sue vincite, il suo ruolo viene preso dal giocatore disposto a investire la stessa cifra presente in quel momento nella "banca". Se nessuno è disposto a ciò, il ruolo del banco passa al primo giocatore in ordine di posto, che può decidere un nuovo importo che è disposto a rischiare.

Giochi correlati: